ETC 2014

Scheda

Stop agli errori in corsia con la terapia informatizzata

Articolo del dossier Innovazione nel Nord Est

Scambi di medicinali, errori di trascrizione, sbagli nell’interpretazione delle prescrizioni mediche, nei modi di somministrazione e nei dosaggi: sono molti i possibili errori di terapia farmacologia in ospedale, che possono avere conseguenze anche fatali per il paziente. La responsabilità non è quasi mai del singolo operatore, ma di un processo che - dalla prescrizione del medico alla registrazione della terapia da parte dell'infermiere, dalla richiesta alla farmacia alla consegna in reparto, dall’allestimento alla conservazione e alla somministrazione dei farmaci – coinvolge figure diverse e presenta molti passaggi critici.

La gestione informatizzata della terapia farmacologia permette di monitorare il percorso del farmaco, dalla prescrizione alla somministrazione, e minimizzare così il rischio di errore. È del 2002 l’avvio della sperimentazione di un progetto della Regione Veneto (cofinanziato dal Ministero della Salute) per l’informatizzazione della terapia farmacologica in ospedale, a cui hanno partecipato una decina di Aziende Sanitarie. Tra queste l’Azienda ULSS n. 14 Chioggia, che ci ha segnalato la sua esperienza.

Con questo sistema, non c’è più bisogno di interpretare e trascrivere la prescrizione di farmaco e dosaggio dalla cartella clinica alla scheda di terapia: il medico la inserisce per via informatica in tempo reale, al letto del paziente durante la normale attività di reparto, tramite l'utilizzo di dispositivi wireless (tabletPC, portatili o palmari), e l'infermiere può stamparla direttamente e registrare poi, a sua volta, le operazioni effettuate ed eventuali annotazioni per i colleghi o per i medici. Si eliminano gli errori dovuti alla non univoca identificazione del paziente; si tiene traccia di chi fa che cosa e a quale ora; si possono creare prescrizioni in modo rapido attraverso le funzionalità di “ripeti terapia”, “ripeti prescrizione” e “ripeti farmaco/soluzione”; si possono visualizzare informazioni a supporto della prescrizione (caratteristiche del farmaco, effetti collaterali, interazioni con altri farmaci).

Ma il sistema è utile anche per visualizzare i farmaci realmente consumati, sulla base dei quali fare gli ordini di rifornimento alla farmacia ospedaliera, che a sua volta ha la possibilità di: monitorare terapie e/o pazienti "critici", come supporto al lavoro di medici e infermieri; fare proiezioni di utilizzo e di spesa sulla base della tipologia dei pazienti ricoverati; condurre analisi farmaco-epidemiologiche di supporto alla Commissione terapeutica, al controllo di gestione e così via. Si riducono le scorte di farmaci e i farmaci scaduti; si rendono disponibili informazioni sul costo della terapia farmacologica per singolo paziente; si possono elaborare i dati per effettuare analisi di farmacoutilizzazione per reparto, tipologia di farmaco, popolazione etc.

Di seguito la scheda di segnalazione arrivata attraverso il questionario on line dell’iniziativa “Raccontaci l'innovazione nel tuo territorio” 

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO
Terapia Informatizzata in tutti i reparti e ambulatori dell’Ospedale di Chioggia, con prescrizione e somministrazione dei farmaci/presidi gestita completamente per via telematica a letto del paziente. Miglioramento dell’appropriatezza delle prescrizioni, tramite la riduzione degli errori farmacologici, il controllo e la riduzione delle scorte di reparto.
Si propone la drastica riduzione della carta, la razionalizzazione della spesa farmaceutica, l’adozione di nuovi modelli organizzativi e di nuovi stili professionali.
Il risultato finale consisterà nel raggiungimento della “regola delle 6 G”: GIUSTO PAZIENTE - GIUSTO FARMACO - GIUSTA VIA DI SOMMINISTRAZIONE - GIUSTA DOSE - GIUSTA ORA - GIUSTA REGISTRAZIONE.

ENTE che ha realizzato il servizio
Azienda ULSS n. 14 Chioggia (VE)

Area di riferimento
efficienza e trasparenza

Vantaggi per gli utenti (cittadini/imprese)

  • risparmio di tempo
  • risparmio economico
  • accesso alla rete e alle nuove tecnologie
  • trasparenza
  • agevolazione nel trasferimento tecnologico
  • sicurezza

Vantaggi per la Pa che ha realizzato il progetto/servizio

  • risparmio economico
  • semplificazione
  • miglioramento delle performance
  • valorizzazione delle risorse umane
  • controllo
Your rating: Nessuno Average: 4 (1 vote)