Articolo

Il Senato approva definitivamente le norme di riforma della legge 104. Ecco cosa cambia.

Dopo essere passata alla Camera è stata approvata anche dal Senato la norma che, tra le altre cose, riforma le regole per l'assegnazione dei permessi per l'assistenza dei disabili, la cosiddetta legge 104.

Mercoledì scorso il Senato ha approvato in via definitiva il disegno di legge su "lavori usuranti, riorganizzazione di enti, congedi, aspettative e permessi, ammortizzatori sociali, servizi per l’impiego, incentivi all’occupazione, apprendistato, occupazione femminile, nonché misure contro il lavoro sommerso e disposizioni in tema di lavoro pubblico e di controversie di lavoro", derivante da un disegno di legge di iniziativa del Governo poi modificato dalla Camera.

Su Saperi Pa trovi approfondimenti e commenti sulla Legge 104/92

In particolare il nuovo testo è interessante perchè, all'articolo 24, disciplina definitivamente le norme di riforma della legge 104 "Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate". Data la fitta discussione che si è sviluppata sul nostro sito, con centinaia di commenti e decine di migliaia di letture per gli articoli che hanno seguito, passo passo, le iniziative del Ministro Brunetta su questo tema, presentiamo a tutti i nostri lettori una breve sintesi di quale sarà da oggi in poi l'assetto che regolerà i permessi dei dipendenti pubblici per l'assistenza a portatori di handicap.

 

argomento
Come era prima
come è adesso
Chi ne beneficia
I tre giorni di permesso possono essere riconosciuti al malato, oppure a un qualunque  parente entro il terzo grado (legge 104/92).
I tre giorni di permesso si riconoscono anche ai parenti entro il terzo grado solo nel caso in cui i genitori o il coniuge della persona malata abbia più di 65 anni, oppure sia anch’egli affetto da handicap, oppure siano  deceduti.
Quanti
Vuoto interpretativo. La norma non specifica se più di un parente può godere dei privilegi concessi per assistere un malato. Alcune amministrazioni riconoscono i privilegi a più di un parente, altre no (legge 104/92).
I tre giorni di permesso non possono essere riconosciuti a più di una persona per assistere uno stesso familiare, a meno che non si tratti di due genitori per l'assistenza del figlio, che possono usufruirne alternativamente.
Scelta della sede di lavoro
Il genitore può scegliere di essere trasferito presso una sede di lavoro più vicina al proprio domicilio (legge 104/92).
Qualunque soggetto che gode dei benefici della norma può scegliere di essere trasferito presso la sede di lavoro più vicina al domicilio della persona da assistere.
Revoca in caso di mancati requisiti
NON PRESENTE.
I benefici della legge 104 possono essere revocati in caso di mancanza dei "requisiti" accertata dal datore di lavoro o dall'INPS.
Assistenza ad un figlio maggiorenne
I genitori possono usufruire dei permessi per assistere un figlio maggiorenne solo se convivente o in condizioni di assistenza “continuativa ed esclusiva”. (legge 151/01)
Questo limite viene cancellato.
 
Assistenza di parenti non conviventi
La legge 104 concedeva i benefici per l’assistenza solo ai genitori o parenti conviventi; la legge 53/2000 li concedeva anche ai parenti e affini non conviventi.
Questa ambiguità viene cancellata. E per quanto riguarda i tre giorni di permesso mensili non si fa più alcun riferimento alla convivenza.

Inoltre:

  • Entro il 31 marzo di ogni anno le amministrazioni pubbliche dovranno comunicare al Dipartimento della Funzione Pubblica i nominativi dei lavoratori che godono dei diritti della legge 104, specificando per "chi" essi godono dei permessi, il grado di parentela (lavoratore, figlio, genitore etc), e il comune di residenza.
  • Le amministrazioni pubbliche devono, inoltre, comunicare il numero complessivo di giorni e di ore fruiti da ciascun lavoratore nel corso dell'anno precedente e per ciascun mese.
  • Il Dipartimento della Funzione pubblica provvederà a realizzare una banca dati (nel pieno rispetto delle norme sulla privacy) in cui confluiranno tutte queste informazioni custodite per massimo 24 mesi. Tutte le informazioni saranno soggette al trattamento informatico, per rilevare irregolarità e potranno essere comunicate e pubblicate in forma aggregata, cioè senza citare i singoli.

Aspettiamo i vostri commenti!

Your rating: Nessuno Average: 3.4 (152 votes)

Commenti

BUONASERRA,SONO RUMENA ,HO

BUONASERRA,SONO RUMENA ,HO LAVORATO PER UNA ANZIANA AUTOSUFICENTE 8 MESI ANNO SCORSO DALL 20 MAGGIO FIN AL 15 DICEMBRE QUANDO ABIAM DECISO DI TORNARE ACASA PER RISSOLVERE PROBLEMI DELLA MIA SALUTE,E FARE LE FESTE INSSIEME CON LA FAMIGLIA,,,ABIAM ANDATO D ACCORDO CHE TORNO SUBITO COME RISSOLVO MIEI PROBLEMI...... HO FINITO..... MA LA ANZIANA DICE DE NON TORNARE FIN DE LE STATE.... IO HO BISOGNIO DI VIVERE , SONO L UNICA CHE PORTO UN STIPENDIO IN CASA,,,,,,,COSA POSSO FARE????,,,,,,,VORREI SPECIFICARE CHE ERO IN REGOLA CON GLI DOCUMENTI E COL CONTRATTO DI LAVORO.......GRAZIE.

diminuizione delle ore della 104

Lavoro nella sanità. Oggi uff.personale mi ha nno detto che ,per i 3 giorni che usufruiusco per 104 per me, devo restituire 3 ore al mese o non prendere i 3 giorni completi perch' decreto Brunetta ha diminuito ore. E' vero? Qualcuno sà darmi informazioni che non riesco a trovare e sapere? Grazie

Volevo saper e se era

Volevo saper e se era possibile usufruire metà 104 per volta.Grazie

non so come fare

Buongiorno mia madre usufruisce della legge 104 poichè invalida al 80%.
Mi servirebbe sapere quali documenti servono e dove devono essere portati e consegnati per usufruire dei 3 giorni per accudirla.
Grazie a tutti.

a chi bisogna denunciare un abuso sulla legge 104?

Salve, vorrei sapere a chi bisogna denunciare un abuso sulla legge 104, quando si vuole approfittare della legge per chiedere un trasferimento e un riavvicinamento di un poliziotto con una famiglia, che vuole usufruire di questa legge che ne vede titolare una nonna che non è convivente e che a casa ha ben 3 figli che possono accudirla e in effetti ce la puo' fare da sola!insomma e' solo un escamotage per chiedere il riavvicinamento! io per queste cose vado in bestia! quando di contro mia madre, sola, separata, sofferente di cuore, epilessia, in passato malata di cancro al seno e depressa, sta facendo di tutto per poter prendere la pensione di invalidità che le hanno tolto solo perchè si era dimenticata di ripassare la visita! ma se una persona ha queste malattie come fanno a svanirgli detto e fatto?vi ringrazio se potete aiutarmi.

io la penso così

Per effetto profigioso.Come le centinaia di casi fasulli.
L'Italia non è piena di malati , bensi di furbi e privilegiati.
E' ora di finirla. Gli anziani vivono , tutti, il disagio dell'età.
E' non è il caso di esagerare.Ammiro il grande popolo degli
Esquimesi che si lasciano morire pur di non pesare sugli altri.

e se un giorno .....

spera di non averne mai bisogno !

In quale paese vivi....

In quale paese vivi.... iItalia, Groenlandia, Canada..?
Visto che ammiri tanto un popolo che è tra quelli in estinzione... non vedo proprio cosa c'è da ammirare...

buongiorno volevo chiedere ma

buongiorno volevo chiedere ma se l'azienda approffitta di un invalido assunto con lagge 104 facendogli svolgere mansioni non compatibili con la sua malattia si puo' denunciare il medico della ditta è obbligato a giudicare i lavori idonei e se non lo fa come bisogna comportarsi non è giusto che la ditta risparmia sui contributi e poi obbliga il lavoratore invalido a svolgere lavori pesanti come gli altri operai grazie

Noi popolo Italiano non

Noi popolo Italiano non abbiamo nessuna colpa! L'unica e sola colpa è da attribuire a tutta la nostra classe politica che in questi anni è riuscita abilmente e subdolamente a crearsi tutti questi "privilegi" o "ingiustizie" con i nostri soldi, con le nostre fatiche, con il nostro sudore. Questi signori hanno veramente oltrepassato il limite; forse si sono dimenticati che noi Cittadini Italiani li paghiamo solo ed esclusivamente affinchè possano portare benessere nel Nostro Paese!. Purtroppo la realtà è che questi politici sono solo capaci di parlare bene; i dati di fatto confermano che il benessere se lo sono creati solo per se stessi e per i loro familiari e sempre a nostro discapito! Questa non è “giustizia” e non è nemmeno “altruismo”, idee prioritarie che dovrebbe avere una persona politica! Non mi piace una Italia governata da questi signori che sembra vivano nell’Olimpo e lottino solo per il potere!
E’ arrivato il momento per noi Cittadini Italiani di riprenderci tutto ciò che ci è stato derubato: Giustizia, Democrazia e milioni di euro sperperati male senza avere nessun vantaggio o ritorno economico da parte nostra.
Questi signori si credono furbi, intelligenti e credono di fare tutto ciò che vogliono con i nostri soldi pubblici: INVECE SONO SOLO SIGNORI DEMENTI ED E’ ORA DI TIRARLI GIU’ DALL’OLIMPO!!!
A volte penso ai ladri che rubano per mangiare e/o per arrivare a fine mese, i quali a volte vengono presi e condannati; ma questi signori politici cosa vi sembra che facciano? …Hanno fatto peggio perché i loro “furti” li hanno anche regolarizzati in parte(vedi buste paghe, parenti portaborse, “privilegi” vari, ecc.) e in più aggiungeteci anche tutto il “nero”, mazzette ecc.
Questa che vediamo è solo una politica egoista …. deve assolutamente essere cambiato tutto il sistema politico, il quale ci stà portando al declino: il politico deve essere pagato poco più di un operaio e non deve avere nessun privilegio…. Quando e solo se tutta la classe politica (governo e opposizione) riuscirà a portare benessere e vantaggi economici per tutti i Cittadini Italiani potrà ricevere, proporzionalmente ai risultati ottenuti, premi economici extra! In questo modo ci sarebbero molti meno “scaldapoltrone” e sarebbero più stimolati a lavorare meglio: invece allo stato attuale che facciano bene o male il loro lavoro, sempre la stessa lussuosa bustapaga e lussuosi privilegi ottengono e non è assolutamente giusto!. Nel mondo del lavoro, quello vero, l’operaio che lavora bene e porta benefici alla ditta per cui lavora, si mantiene il posto di lavoro e a fine anno prende anche il premio produzione! ….Ma se lavora male è a rischio di licenziamento! Se prendiamo esempio dal mondo del lavoro “vero” e guardiamo come lavorano i nostri “operai politici” allora sarebbero tutti da licenziare senza tralasciarne uno; l’operaio politico non può essere strapagato se non porta nessun beneficio ai cittadini italiani; tutto deve essere proporzionale al risultato effettivo ottenuto dal lavoro politico svolto e certificato con dati di fatto e non da belle parole!
CHE SENSO HA PAGARE PROFUMATAMENTE ORMAI DA TANTI ANNI UNA CLASSE POLITICA COME LA NOSTRA PER POI NON OTTENERE NULLA IN CAMBIO? …VOGLIAMO CONSENTIRE LORO LA BELLA VITA A SPESE NOSTRE?
LA REPUBBLICA ITALIANA È FONDATA SUL LAVORO E NON SULLE SANGUISUGHE!

I privilegi per i fannulloni

I privilegi per i fannulloni e finti malati che poi durante le ore di controllo stanno a casa ma per andare a giocare a pallone o per andare a girovagare stanno bene,in barba a coloro che veramente hanno bisogno questi ignobili parassiti dovrebbero morire di fame.
La malattia solo per chi ne ha bisogno gli altri in galera.

non bisogna mai discutere con

non bisogna mai discutere con gli sciocchi......gli altri potrebbero non accorgersi della differenza....ciao

Hyde Park Corner

Sono perfettamente d'accordo con te, ed è triste che gli Italiani non si indignano e si lasciano sopraffare dagli eventi e dagli abusi di questi delinquenti e traffichini.Sarebbe il momento giusto per dire "basta",se vuoi fare il politico , devi sapere dare ed avere idee per il benessere e la crescita di tutta la comunità e di tutta la nazione ,poi alla fine,con i risultati alla mano, prenderti il premio che ti spetta. Se non dovessi farcela,allora te ne vai a casa,a rimboccarti le maniche come fa la gente comune.La dobbiamo smettere con questi stipendi da sogno,privilegi di tutti i tipi,pensioni a vita etc.........,medici che non stanno negli ambulatori perchè hanno la campagna elettorale,questa poi .non si dovrebbe permettere ai medici di scendere in politica,fare il politico dovrebbe essere un lavoro come un altro e se sei bravo,è giusto essere premiato. Dicono che non ci sono più soldi,ma con un solo stipendio di un politico si potrebbe dare lavoro ad altre dieci persone,poi ci sono anche gli alti funzionari dello stato i portaborse,i delinquenti protetti ed altro.Non saprei proprio da dove cominciare per darci un taglio,forse ci vorrebbe un Che Guevara di turno per darci una mano! Ciao e buona fortuna a noi tutti.
Una docente delusa, che non ha mai smesso di sperare.

Legge 104 e Mobilità

Salve,
vorrei sapere se nel caso un lavoratore fosse in congedo legge 104,e nel frattempo l'azienda in cui lavora apre una procedura di mobilità,il lavoratore in congedo legge 104, può essere messo in mobilità?
Nel attesa di una vostra risposta ,vi porgo distinti saluti. Gabriele

Risposta: Legge 104 e Mobilità

assolutamente, se sei in permesi 104 ( aspettativa retribuita al 100% " 24 mesi") continui a percepire lo stipendio intero fino a quando non termini l'aspettativa, successivamente goderesti anche di eventuale mobilità.

legge brunetta

sono un insegnante perdente posto a causa delle innumerevoli 104 e compagnia... Il mio punteggio è superiore a quello della collega più giovane, ma con 104 a carico del padre che non risiede con lei e che non viene assistito da lei. Ma tanto ciò che importa è risiedere nello stesso comune e basta perchè la legge non chiede la convivenza.
I miei figli, però, risiedono con me e sono assistiti da me che non si sa dove andrò a finire .... ma quando le pensano le leggi le concretizzano o apportano modifiche senza criterio? I giorni di malattia ,però sono stati tassati perchè una persona onesta e lavoratrice non si può nemmeno ammalare....Che senso ha accumulare punteggi, studiare sacrificarsi se basta una 104 per spazzare via tutto?

legge brunetta

come al solito abbiamo amministratori che ritoccano casualmente leggi a caso solo per giustificare la propria presenza, senza risolvere un problema che sia uno e quasi sempre fuori da ogni logica.

negli ultimi anni usufruisco dei 3 giorni di permesso previsti dalla legge 104 per mio padre invalido al 100%, ma giro per ospedali e cliniche varie da molto più tempo, diciamo che ci sono cresciuto. ho vissuto in prima persona il decadimento della sanità, mazzolato da destra a manca con tagli sempre più ingenti che inevitabilmente finiscono per accollarsi i cittadini più sfortunati a proprie spese.
nel 92 (un occhio di riguardo alla data) viene introdotta una legge per sopperire "parzialmente" agli ovvi disservizi dovuti ai tagli......nel 2011 con la sanità allo sbando si cerca di introdurre il sospetto che anche il risarcimento è ideologicamente sbagliato, uno sperco.

e da quel che vedo la gente ci casca con tutte le scarpe, questi impuniti ci distruggono i servizi, rubano soldi a palate e riescono anche a metterci gli uni contro gli altri quando invece siamo tutti nella stessa barca

un saluto a tutti

CARA LA MIA SIGNORA.MIA

CARA LA MIA SIGNORA.MIA MOGLIE ASSISTE SUA MADRE CHE ABITA CON NOI PERCHE' NON PUO' STARE DA SOLA IN QUANTO ERA IN ATTESA DI TRAPIANTO,MA NON PER QUESTO HA LA RESIDENZA O IL DOMICILIO.MIA MOGLIE LAVORA MA POI SI CHIUDE IN CASA AD ASSISTERLAE NON CONISCIAMO PIU' UNA FESTA O ANDARE A MANGIARCI UNA PIZZA,LA SETTIMANA SCORSA E' STATA TRAPIANTATA DI FEGATO A 300 Km DA CASA E MIA MOGLIE SI E' DOVUTA TRASFERIRE LI E METTERSI IN ASPETTATIVA SENZA STIPENDIO.QUINDI PER ME E' INUTILE L'OBBLIGO DELLA CONVIVENZA MA E' IMPORTANTE LO STARE VICINO ALLA PERSONA DISABILE,ANZI E' UNA GROSSA PECCA CHE LA LEGGE NON PREVEDA DEI GIORNI SUPPLEMENTARI PER CASI COSI' GRAVI COME L'ASSISTENZA PER UN TRAPIANTO CHE LA SANITA' NEANCHE COPRE LE SPESE DI ASSISTENZA E VIAGGI IN QUAnto non e' fuori regione(per loro 300 kM da fare 2 volte a settimana piu' una stanza in affitto e cosa da poco)non pensano che le persone magari gia' in crisi economica non possono permetterselo,e ci dobbiamo anche accontentare di 3 giorni miserabili con la paura di perdere il lavoro (e con una busta paga di €.450,00)o abbandonare da sola in ospedale una mamma che dopo averti messo al mondo continua ad aiutarti per la vita senza pensare a se stessa.E tu ti arrabbi perche' hanno tolto l'obbligo della convivenza per usufruire di tre giorni o di un avvicinamento a casa.

Concordo e sottoscrivo

Concordo e sottoscrivo

Ecco quello che può succedere

Ecco quello che può succedere quando in una società la malattia, la disabilità, l'imperfezione fisica diventa un peso da eliminare a tutti i costi.
E' una notizia riportata a fine ottobre da alcuni giornali, pochi, purtroppo.
Bernhard Moeller, era arrivato due anni fa in Australia con tutta la famiglia e si era stabilito in un'area rurale dello stato di Victoria dove mancano i medici. Nonostante il medico abbia un visto temporaneo valido fino al 2010, la sua richiesta di residenza permanente è stato respinta dall'Ufficio Immigrazione perché la malattia del figlio Lukas (la sindrome di Down), che ha 13 anni, “costituirà una spesa permanente per la comunità australiana”. L'ufficio immigrazione ha voluto sottolineare che “non si tratta di discriminazione”, ma un tentativo di “oculata gestione” delle risorse: “Non ha nulla a che fare con il fatto che il ragazzo ha la sindrome di Down, ma può essere una condizione che potenzialmente ha un impatto finanziario di lungo termine sulla comunità australiana”, ha spiegato uno dei responsabili Immigrazione, Peter Vardos.
E' davvero difficile dare ragione al sig. Vardos, che evidentemente deve avere un concetto limitato di discriminazione. Il vero problema è che una società civile dove il benessere diventa il valore assoluto della vita umana, quando ci si trova davanti a situazioni del genere, si cerca in tutti i modi di eliminare il problema. E la cosa che preoccupa di più è che lo si fa usando parole e mezzi che cercano di giustificare azioni che non sono per niente da società civile.
Continuiamo a diffondere la cultura della vita e dell'amore, è l'unica strada per recuperare il terreno che l'umanità ha perso negli ultimi decenni del suo peregrinare in mezzo al mondo...
Lia, mamma di una bambina disabile di 13 anni……
Grazie Ministro Brunetta!!!!!!!

comma 1 art. 33 legge 104/92

Buongiorno, a mia moglie è stato riconosciuto il comma 1 dell’art.3 della legge 104 a seguito di mastectomia radicale seno sx per carcinoma duttale infiltrante. Mia maglie è una commerciante e quindi non gli tocca nulla (permessi retribuiti per malattia; i famosi 3 giorni giorni mensili retribuiti ecc.. ecc..) Ora io dico: qualcuno mi può dire chi la deve accompagnare a fare la CHEMIO visto che ci vogliono 2 ore di macchina per raggiungere l’ospedale che poi diventano 4 per rientrare? Qualcuno mi può dire perchè non gli è stato riconosciuto il comma 3 così almeno avevo diritto io a prendere i famosi 3 giorni almeno per la CHEMIO? Qualcuno mi può dire il quale stato viviamo se vi è disparità tra i cittadini con lo stesso tumore maligno?….Sono nauseato eppure il 17 c.m. andrò a fare il mio dovere a rendere onore al tricolore. Un’ultima cosa: ma il ministro o chi di competenza, queste cose le sa? Tanto lo so, che questa mia non verrà pubblicata…AUGURI a tutti.

anche se le sa non gli frega,i soldi fanno la differenza

anche se le sa non gli frega,i soldi fanno la differenza.
il ministro o chi per lui si pappa tanti di quei soldi che se ne frega di perdere il lavoro

non ci vuole molto

Sapete in fondo non ci vuole molto.
Basterebbe fare i confronti con i tabulati elettronici dell'INPS, cioè gli elenchi di chi usufruisce della 104/92, quelli delle PA che sempre da molto tempo ormai inseriscono a sistema le richieste dei tre giorni, e vedere se gli stessi nominativi compaiono nei registri telematici di TELEPASS, AEREOPORTI, HOTEL in Italia.... specialmente nei periodi Natale, Pasqua e ponti 8 dicembre, 1 maggio e 25 aprile... troppi dati? Nooo!!! Sarebbe violazione della privacy? se allora ti difendi dicendo "devo essere libero di fare come mi pare?" significa che sei già n torto.... se la tua libertà minaccia l'esistenza della mia allora non è democrazia........ se questa è una guerra fra poveri, non sono daccordo.... questa è sete di giustizia
Non ci vuole molto per fare davvero pulizia....
E basta colpirne alcuni perché il gioco finisca.
Come fanno per i falsi invalidi.... per le pensioni erogate a persone decedute...
E allora confrontate ufficiali della finanza....... paghiamo le tasse anche per questo
E denunciate tutti ..... non restate anonimi..... questo lordume esiste anche a causa nostra!!!!

Bene, e ora spero che

Bene, e ora spero che controllino chi usufruisce della 104/92 per assistere un familiare e risulta invece in settimana bianca a Cortina d'Ampezzo!!!!!
Ma dopo aver incrociato i dati, che si colpiscano questi e solo questi, che fanno un uso egoistico della legge, e non si limiti un diritto a tutti, perché la maggiorparte tira avanti senza un coniuge e con familiari con gravi patologie e i sicuro a loro si che gli servirebbero anche più di tre giorni al mese per tirare avanti e sopravvivere!

legge 104

buongiorno a tutti , io ho mia madre con la legge 104 invalida al 67 percento per causa incidente stradale , lei a volte soffre oltre a problemi motori ora anche di crisi di panico ,e non riesce piu a guidare , quindi ha bisogno da cinque anni di cure mediche e altro , volevo sapere io figlio quanti permessi posso usufruire al mese o quanti giorni continui posso chiedere?
Poi un altra domanda il mio datore di lavoro si può rifiutare di concedermi questi giorni o permessi sono nel settore metalmeccanico vi ringrazio aspetto una vostra risposta

Salario accessorio e legge 104

Sono un Agente di polizia municipale, mia madre invalida al 100% ed io usufruisco delle agevolazioni previste dalla normativa trattata.
Mi è stato comunicato dall'ufficio personale che nei tre giorni di assenza dal lavoro x accompagnare l'invalida presso centri specialistici non mi verra' riconosciuta a fine mese l'indennita' di turnazione in quanto assente dal lavoro.

Potreste cortesemente dare informazioni piu' dettagliate in merito ai trattamenti economici legati ai gg di assenza x lg 104 visto che si parla di agevolazioni tali nn sono se poi si decurta lo stipendio di chi assiste una portatore di handicap.

Grazie mille

Angela di Avellino

nelle giornate di permesso

nelle giornate di permesso Legge 104 ha diritto alla corresponsione di tutto ciò che non è legato alla presenza in servizio
io sono dipendente di una ULSS veneta e seguo proprio l'applicazione dei benefici previsti dalla Legge 104 ai dipendneti dell'ulss mesedima: l'istituto della "produttività" previsto dal nostro CCNL è legato alla presenza in servizio, perciò che io sia assente per ferie o per permesso Legge 104 la produttività non mi verrà pagata

Segnalo un problema sul vostro portale

Sull'articolo "Il Senato approva definitivamente le norme di riforma della legge 104. Ecco cosa cambia" non si riescono a raggiungere i commenti delle pagine successive alla prima.

la redazione

ringraziamo per la segnalazione.
ci scusiamo per l'inconveniente, stiamo provvedendo

la redazione

trasferimento legge104

sono tre anni che aspetto il trasferimento da il comune dove lavoro al comune dove abita mio figlio minore disabile. o meglio sono tre anni che mi faccio 80km al giorno per potermi occupare di mio figlio. ma questo art. 33 a valore o non ha valore, il diritto cel'ho o non ce l'ho di stare vicino a mio figlio, un prefetto ha onon ha l'autorita' di aiutarti, i sindaci a cui ti rivolgi possono risponderti tutti picche con la scusa che non hanno posto in pianta organica?
in breve mio figlio bellissimo ha il diritto di avere la sua mamma vicino e sopratutto di non stare in ansia quando la sua mamma deve tornare dal lavoro? grazie .PS Sono la sua unica speranza di vita. Provare per credere.

legge 104 ingiustizia

assisto mio cugino schizzofrenico da 20 anni orfano usufruivo della legge 104 me l'hanno tolta perchè è di IV grado adesso devo usufruire delle ferie quando sta male o per le visite di controllo, da precisare che non mi bastavano 3 giorni al mese, invece adesso neanche i 3 giorni ,grazie ai politici che dicono che loro hanno un riguardo particolare per le persone disagiate, .....mi sa tanto che i disagiati sono loro...........

Il problema e' che i politici

Il problema e' che i politici riusciranno a fare di noi tutti una classe disagiata

info legge 104

sono una dipendente dell'ospedale di udine, usufruisco dei permessi 104, recentemente la mia superiore mi ha comunicato un cambiamento, praticamente mi ha detto che i permessi non sono più tre giorni al mese ma dipendono dalle giornate lavorate, es. con una settimana di ferie diventano due giorni.
come stanno le cose chi mi può aiutare a trovare informazioni al riguardo?
grazie, antonella

legge 104 comparto scuola

Sono un dipendente statale,nello specifico scuola. Al 30 agosto siamo stati chiamati a scegliere la sede di lavoro,cioè la scuola.
Come tutti gli anni,avendo io la legge104 e un'invalidità del 70% ,avevo la priorità di scelta. Di punto in bianco ,mi sono trovato che il mio provveditorato mi ha cancellato dal collocamento dei disabili e quindi ho dovuto scegliere una sede fino al 30 giugno oppure, aspettavo il mio turno in graduatoria normale. Praticamente ,lavoro fuori paese, e ho dovuto scegliere una sede ,dove dopo poche ore non riesco quasi più a camminare,visto il mio problema al piede dx. Grazie

legge 104

forse si trascura ancora il fatto che molti si avvalgono dei tre giorni retribuiti per la 104 anche sapendo di non averne diritto chi vigila su questo quali sono gli strumenti di controllo a cui un onesto cittadino può rivolgersi per avere risposte chiare e sicure

abuso

Sottolineo che ci sono persone che usufruiscono della legge 104, che prevede 3 giorni al mese di permessi per assistere il genitore disabile, al quale ha messo la badante 24 ore su 24, ( quindi non ha nemmeno problemi economici), e che nei giorni previsti dalla L.104 l'assistenza da parte del dipendente, e' inesistente.
Non solo, ma che vengono usati come "normali giorni di ferie", permettendosi anche viaggi all'estero tranquillamente....Tanto CHI LA CONTROLLA? Questo e' ignobile e vergognoso, e perche' la Legge e' per chi ne ha veramente la necessita', che quindi ci andrebbe di mezzo se fosse tolta; ma consente nello stesso tempo, a dispetto di chi lavora onestamente, di beneficiare di 64 giorni di FERIE rispetto agli altri.
TUTOO QUESTO credo debba finire e debbano essere previsti in maniera chiara e semplice dei controlli serrati per coloro che ne abusano sfacciatamente!!!!!!

Legge 104

Vi leggo e mi vergogno di essere italiana.
Scrivete forse perche' siete tutti imprenditori o amici di Brunetta, ma di sicuro non avete disabili in casa!
Sappiate che la 104 non viene rilasciata sulla parola o per simpatia, e' necessario presentare un accurata domuntazione medica e solo successivamente ne viene dato l'esito.
Non esistono 104 a merito o immeritate, se uno c'e' l'ha vuol dire che ne ha diritto.
Se i giorni se li sceglie come desidera non sono affari di nessuno, ma solo della gestione familiare che ha la disgrazia di avere un disabile a casa, l'importante e comunicarlo con 15 giorni di anticipo.
Adesso mettete in dubbio tutto, ma non vi vergognate? Pensateci bene, in questa bell 'italia dove per rientrare con i conti per pessime amministrazioni che ci sono sempre state e continuano ad esserci, vi aggrappate all'impoverimento totale della nazione mettendola in ginocchio su tutto. Cercate di risparmiare sui vs conti e sulla vs corruzione che ci ha svenduti e adesso raccattate tra i rifiuti della povera gente.
Se poi vi riferite a false 104, qui cambia l'argomento e non e' questo il posto dove discuterne, ma semplicemente sul vs mal operato....e allora cominciate da li a fare pulizia e a far quadrare i conti, senza modificare il pensiero della gente che e' gia' troppo mal manipolato.

Sono capitata in questa

Sono capitata in questa pagina perchè...cerco risposte su questa maledetta legge 104. Io sono per il dare anche più di 3 giorni al mese ma...a chi veramente ne ha bisogno. Io lavoro in una casa di riposo e ti assicuro che i mie cari colleghi sta legge la usano per fare gli affari propi. Ti cito cosa dice un mio collega:"NON SAI COMè UTILE QUELLA 104 IN QUELLA GIORNATA POSSO STIRARE E LAVARE" no ma dico! e lo vieni a dire? tutti laviamo e stiriamo pur lavorando curando i figli e lui? ha 3 giorni al mese per portar la madre a fare esami o altro(premesso la madre vive con il marito e un figlio di 44 anni,mentre il mio collega vive da solo)e si vanta di usarla per stirare? Tu mi dirai: ma che te ne frega? purtropp nel nostro lavoro se uno è a casa i colleghi devono essere in servizio al suo posto. E questo è solo un esempio potrei citarne molti altri(gente che con i 3 giorni porta la madre in trentino per una settimana(unendo riposi ai 3 giorni) o gente che programma nei mesi i fine settimana che si può fare a barcellona usando i 3 giorni.

104

condivido in toto quanto scritto....e' solo da augurarsi che costoro compresi silvio ,
ernesto e via dicendo provino sulla loro pelle ad avere in casa un malato di halzaimer

ci sono persone che la pensano diversamente

Scusa ma io sarei ancora più rigido, in particolare con tutte quelle persone che usufruiscono della 104 per prolungarsi le ferie, la 104 nel giorno delle festività: Natale, Pacqua, ecc (lasciando i colleghi a fare turni al posto loro).
Da me, che si fanno i turni e si lavora tutti i giorni dell'anno con riposo settimanale a scalare, capita che su 20 dipendenti 5 prendono la 104 per farsi le feste e le domeniche a casa e gli altri 15 sono costretti a sobbarcarsi i turni vacanti più pesanti.
Hai detto bene sopra... dobbiamo vergognarci di essere italiani. Purtroppo, gli abusi di alcuni penalizzano tutti.

chiarimento

anch'io usufruisco dellla 104 per la mamma, ed ogni volta vedo commenti negativi sul prendere i permessi come ferie, forse è meglio chiarire una cosa,anch'io prendo i giorni anche nei ponti ed altro a natale pasqua ecc, ma questo perchè nella scuola in quei giorni non serviamo quindi invece di creare un disservizio ne approfitto per svolgere tutto il necessario senza creare problemi al lavoro, e per quanto riguarda le ferie e le vanze al mare o in montagna, sono anni che non le faccio perchè non posso muovermi, quindi è meglio vedere caso per caso e succede che quando non mi servono non li chiedo tutti e tre, provi qualcuno ad avere due persone in casa praticamente non autosufficenti e poi vedrà.....

Purtroppo sono d'accordo con

Purtroppo sono d'accordo con te, se pensi che per grave patologia ho mia figlia con la 104, fortunatamente ora è stabile e io da oltre un anno non mi sogno neppure lontanamente di prendere tre giorni al mese come "ferie" , sono felice che mia figlia stia bene e sono troppo orgogliosa per vivere da "assistita dello stato"! Vado in ferie con i miei 32 giorni all'anno e ringrazio il Signore per quello che ho.
Diversa è la situazione di qualcuno a me molto vicino che usa la 104 per imbiancare casa ! Non sono mie affermazioni, lo dichiara pure con spavalderia e vanto, che schifo, ha sicuramente una 104 riconosciuta per un fratello che, però fino ad oggi non aveva la legge in situazione di gravità e si è sempre arrangiato da solo, visto che prima del riconoscimento il mio collega si è sempre guardato molto bene di usare anche solo un giorno delle sue ferie per andare ad accompagnare il fratello ad una visita medica! Adesso Natale, Pasqua, ferie estive e ogni ponte sussiste una situazione di gravità! Io come possessore della legge 104 auspico che prima o poi si debba presentare certificato medico ogni qual volta si prenda un giorno, diventerebbe quanto meno più complicato per chi si alza al mattino per andare a sciare con la 104, prima deve farsi la coda in ambulatorio!

campi de più..

Se pensassi di più ai cavoli tuoi, che alle disgrazie degli altri camperesti di più..basta una curva fatta male..ed il pranzo è servito..una bella 104! Non sarà il tuo caso, ma che ne sò..qualcuno la merita..

Qui si parla solo di onestà :

Qui si parla solo di onestà : i diritti reali nessuno vuole abolirli,ma di false 104 ce ne sono tantissime e c'è veramente da vergognarsi di essere italiani!
Proprio questo è il sito dove diuscuterne e denunciare.,.dove altrimenti?

vista la sua sicurezza sulle

vista la sua sicurezza sulle false 104, sarebbe di grande utilità sapere la fonte di questa affermazione.
evitiamo di fare affermazioni non suffragate da dati non verificati e non verificabili.

legge 104

come al solito in italia per i pochi furbi pagano in molti che ne hanno il bisogno il diritto....e vi assicuro che i permessi della 104 spesso non bastano per assistere veramente un famigliare disabile...che ha bisogno di assistenza anche nei giorni festivi...forse invece di prendersela con chi è costretto a portare certi pesi..prendetevela con le istituzioni che dovrebbero essere presenti...che dovrebbero aiutare il disabile per primo ..la dove ci son casi di 104 prevedere incentivi per i colleghi costretti loro malgrado a lavorare di più...

La mia sicurezza nasce da

La mia sicurezza nasce da semplici considerazioni ed osservazioni: la 104 viene concessa per motivi di salute seri e comunque tali da impedire di svolgere le normali attività di vita quotidiana ed avere bisogno di cure ed assistenza continue.Ma allora come fanno certe persone ,che risultano dai certificati affette da gravi patologie ,o quei parenti, che dichiarano di assistere un disabile grave in maniera assidua e continuativa , a svolgere anche attività extra ,che richiedono tempo ed energia,e a permettersi lunghi viaggi per svago che li porta lontano da casa anche giorni? Per verificare che certe persone che conosco non hanno diritto alla 104 dovrei trasformarmi in 007,non è di mia competenza!

l.104 ed i furbetti

Legge troppo civile per questo Paese di furbetti del quartieruccio.
E' giusto che chi ha dei problemi seri e veri ne usufruisca.
la mia esperienza di responsabile di un ufficio pubblico dove il 50% beneficia della 104 è che che la maggior parte di queste unità le usa per non svolgere il servizio quando è più gravoso oppure per coprire i ponti o ancora per giorni di vacanza ecc ecc.

FURBETTI CON LA LEGGE 104

E' proprio vero, ci sono tanti impiegati che usufruiscono dei benefici prodotti dalla Legge 104. Metodo vergognoso per la P.A. . E' mai possibile che la metà degli impiegati ha ha diritto a questo famigerato congedo, usufruendolo a proprio compiacimento, non parliamo poi di quelli che si potranno godere il medesimo un congedo, tutto pagato, per due anni. Ma per favore.........
Questa P.A. è una vera cuccagna. Adesso che è estate, basta affiancare tali permessi ad un sabato e/o domenica ed il gioco è fatto, godiamoci la vacanza al mare, tanto paga lo Stato.
FACCIAMO IL CONTO PER LA PENSIONE:
Asssenze per Maternità;
Benefici Legge 104;
Benefici Invalidi;
Congedi per malattia;
Part-Time
Ecc.ecc.ecc......
Aspettative con riscatto....
E' facile arrivare a 35 anni di servizio, utili per la pensione.
Ma come si può andare avanti......
Legge per invalidi

Furbetti 104

La sua è invidia o xxxxxxxx?
Perchè non si occupa dei nostri ministri e governanti in genere, ivi compresi i leghisti cosi vicini alla gente (la loro parentela!)
Faccia bene due conti ai sudetti e vedrà che potremmo pagare tutte le pensioni di ogni italiano, impiegato pubblico e privato.
p.s. le auguro di potere usufruire dei "privileggi" da lei elencati.

---------------------------

MODERAZIONE: la redazione chiede cortesemente agli utenti di non utilizzare nei commenti espressioni poco consone ad un dialogo civile e si riserva di spubblicarle (vedi la policy del sito)

invalidità

Se nella tua vita non ti è mai capitato di avere un figlio da crescere e di trovarti nella situazione di renderti conto che i congedi per maternità son del resto insufficienti per crescerlo da solo......................
Se nella tua vita non ti è mai capitato di ammalarti.............................
Se nella tua vita non ti è mai capitato di avere un invalido da assistere............................
Se nella tua vita non ti capiterà mai di diventare invalido e di essere da solo aprovvedere per te.........................
Beh ......................... sei una perla rara.............................
E ti dirò questo non è neanche giusto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

speriamo sia tu il prossimo interessato!

Ho scoperto da poco di avere un tumore e quindi diritto della Legge 104. xxxxxxxxxxxxxxxx Grazie del tuo interessamento e ricordati che è importante la salute e non la gelosia nei confronti degli altri.

la redazione chiede cortesemente agli utenti di non utilizzare nei commenti espressioni poco consone ad un dialogo civile e si riserva di spubblicarle (vedi la policy del sito http://iniziative.forumpa.it/page/41935/policy-del-sito)

cosa fare

non mi piace commentare, va vorrei portarvi solo a conoscenza di una mia situazione. Sono un ex dipendente della Polizia di Stato pensionato con la legge 335/95 perchè riconosciuto da una prima commissione medica militare, " egli non è idoneo permanentamente nella Polizia di Stato ed in altre amministrazione dello stato; una seconda commisione medica stabilisce : Inabile Permanente a Qualsiasi attività lavorativa in modo assoluto, le infermità sono ascrvibili alla 1 categ. tab A( il tutto nn dipendente da causa di servizio. Premetto che avevo gia effettivi 20 anni di servizio.
Nel richiedere il riconoscimento della invalidità civile, la commisione medica ha stabilito un ivalidita in una prima istanza del 67% e successivamente su mia insistenza, perchè ho presentato nuovamente domanda di riconoscimento, l'85% di invalidità civile. Secondo un vs modesto parere, è giusto quanto concessomi dalla commisione medica di invalidita civile, in quanto una persona che non può più lavora ha diritto al 100% di invalidità civile! inoltre premetto che sono da 6 anni in cura presso una struttura pubblica, perchè sofferente da anni di una forma di artrite enteropatica, la commisione medica prevista per il riconoscimento della legge 104, mi attribuisce solo , ridotte e permanenti capicità motorie, non considerando che che per altre patologie sono stato collocato in congedo è quindi non più abile a qualsiasi attività lavorativa. Secondo voi sono una persona che cerca di otenere i propri diritti oppure che cerca di essere il cosidetto paraculo considerato che grazie alle buone cure che devo fare permenentemete ed all'intervento divino oggi godo di una buona condizione fisica!!!

Ma di che gelosia parli?

Ma di che gelosia parli? Eppure il commento è scritto in italiano!
Chi ha realmente bisogno della 104 non se la dovrebbe prendere tanto...nooooo?
I commenti , com'è ovvio,sono rivolti a chi usufruisce della 104 senza averne diritto!
Augurare il male al prossimo non aiuta a guarire!

invalidità

Ti dovresti indignare per questi politici che rubano a mani piene. Ti auguro di non averne mai bisogno.

Il discorso è rivolto a

Il discorso è rivolto a coloro che usufruiscono della 104 senza averne bisogno e che la usano per i propri comodi!
Questo concetto,non so perchè,non riesce ad essere accettato!
Che differenza c'è tra chi usufruisce della 104 impropriamente e il politico che ruba?
Nessuna!!!!

Rispondo a mario che e sazio

Rispondo a mario che e sazio e non capisce chi e a digiuno, caro mario io sono un impiegato della P.A. ,ho un figlio di 11 anni che e invalido al 100% con ritardo psicomotorio, di apprendimento e ritardo nello sviluppo della parola, e iperattività,ed una moglie che a causa di queste patologie del bambino soffre di depressione.
adesso ti rispondo vuoi tu i miei permessi tre gg al mese per seguire il bambino per le visite, quando sta male e mi chiamano da scuola oppure al sabato che la scuola e chiusa ed io lavoro sei gg su sette?.
il medesimo congedo come lo chiami tu io me lo godo un periodo all'anno bellissimo nel massimo confort di una clinica per assistere mio figlio visto che il luogo di cura si trova oltre 100 Km dal mio domicilio con tutte le spese che non sto ad elencare.
Quasi quasi credo che i furbetti siano le persone come te che criticano e si mettono a sindacare su gravi casi accertati da commissioni medico legali delle A.s.l. dopo presentazione di cartelle cliniche e accurata visita del disabile, comunque se non dovessi cambiare idea sui furbi, non ti auguro nulla di male ma frequenta ed aiuta qualche tuo amico o conoscente che purtroppo e furbo ed ha un disabile 100% con reali problemi in casa forse dirai che quasi quasi questi non sono poi così furbi dopotutto.
saluti
Fulvio Picano
ah scusa io ho messo nome e cognome perche non ho nulla da nascondere e tu?

Rispondo a mario che e sazio

Rispondo a mario che e sazio e non capisce chi e a digiuno, caro mario io sono un impiegato della P.A. ,ho un figlio di 11 anni che e invalido al 100% con ritardo psicomotorio, di apprendimento e ritardo nello sviluppo della parola, e iperattività,ed una moglie che a causa di queste patologie del bambino soffre di depressione.
adesso ti rispondo vuoi tu i miei permessi tre gg al mese per seguire il bambino per le visite, quando sta male e mi chiamano da scuola oppure al sabato che la scuola e chiusa ed io lavoro sei gg su sette?.
il medesimo congedo come lo chiami tu io me lo godo un periodo all'anno bellissimo nel massimo confort di una clinica per assistere mio figlio visto che il luogo di cura si trova oltre 100 Km dal mio domicilio con tutte le spese che non sto ad elencare.
Quasi quasi credo che i furbetti siano le persone come te che criticano e si mettono a sindacare su gravi casi accertati da commissioni medico legali delle A.s.l. dopo presentazione di cartelle cliniche e accurata visita del disabile, comunque se non dovessi cambiare idea sui furbi, non ti auguro nulla di male ma frequenta ed aiuta qualche tuo amico o conoscente che purtroppo e furbo ed ha un disabile 100% con reali problemi in casa forse dirai che quasi quasi questi non sono poi così furbi dopotutto.
saluti
Fulvio Picano
ah scusa io ho messo nome e cognome perche non ho nulla da nascondere e tu?

Chiaramente i "furbetti" non

Chiaramente i "furbetti" non sono i disabili veri che soffrono insieme ai familiari che li assistono.
I " furbetti" sono i falsi invalidi e coloro che li sfruttano ,sottraendo risorse che potrebbero essere utilizzate per alleviare le sofferenze dei disabili reali!
Pensateci e fate le vostre valutazioni e proteste.

Ricorso revoca 104

Sono una malata oncologica operata tre volte in cinque anni per un sarcoma addominale, in seguito alla radioterapia da quattro anni non posso alimentarmi normalmente e sono seguita dal centro di Nutrizione domiciliare dell'ospedale con integratori che mi vengono forniti ogni mese.Lavoro regolarmente, anche se con comprensibile fatica e dispendio di energie, nella scuola. Non sono una che si assenta, anzi faccio di tutto per essere sempre al mio posto e fare il mio dovere. Attualmente mi è stata riconfermata l'invalidità al 100%, ma non la 104 quindi non potrò usufruire di una riduzione oraria per me vitale sia per fare tutte le visite che devo fare, sia per riprendere un po' le energie. La motivazione è che "non ho bisogno di essere accompagnata". E' giusto, ma in questi anni nessuno dei miei familiari ha usufruito della 104, solo io, quando ne ho avuto bisogno e nemmeno utilizzando tutti i possibili giorni.E' giusto? Posso fare ricorso? Quali i costi?

LEGGE 104

E' vero, ci saranno i furboni ad usufruire della Legge ma non sempre è come sembra.
A me hanno (dopo 15 anni di malattia - sclerosi multipla) riconosciuto la Legge 104; tutti quelli che mi vedono mi dicono che sono in forma e che sto così bene!!!! La sclerosi multipla non porta solo ad inabilità "visibili" i malati possono anche non zoppicare e muovere le braccia, possono anche vedere bene ma questa malattia lascia anche segni non immediatamente visibili: grande stanchezza, disturbi urinari e sessuali e una grande paura perchè ogni giorno dove tutto sembra "che funzioni" è un regalo della vita. Considerando che non ho 80 ma ne ho 45 (e ripeto da 15 sono malata) provate a pensare solo un attimo alla mia vita e anche voi come me preferireste lavorare senza permessi ma non essere ammalati. Riflettete.......

Come ti capisco! Anch'io ho

Come ti capisco! Anch'io ho la sclerosi multipla da 15 anni(io ne ho 43).Sono ancora in piedi ma ho una lieve zoppia(per nascondere la quale,quando sono al lavoro devo camminare tenendomi rigidissima,così torno dal lavoro PIANGENDO dalla stanchezza,perché faccio un mestiere infame e la fatigue si fa sentire pesantemente...oltre per il lavoro in sé per sé,ma anche per la rigidità autoimpostami di cui ti parlavo).Per urinare impiego minuti interminabili,cammino per casa addossandomi spesso alle pareti(per non cadere),di notte sudo da morire(a causa dell'interferone)e la mattina ho sempre il pigiama bagnato.Dolori,formicolii,mioclonie e fascicolazioni a gogò,etc.Te ne dico una che può sembrare stupida: non posso nemmeno andare dalla pedicurista perché ho il segno di hoffmann alle dita dei piedi e quando mi si toccano i polpastrelli il piede mi schizza all'indietro con conseguente mia pazzesca vergogna!!! Inoltra soffro di depressione e tratto male i miei familiari(non i miei clienti o i miei colleghi).
Sono riuscita ad ottenere la l.104,ma indovina...i miei colleghi sono invidiosi di me!!!!!
Un abbraccio.

Anche io ho la sclerosi

Anche io ho la sclerosi multipla,ho fatto la visita medico legale per l'invalidità e 104,invalidità data ma 104 nò!
Poi ho tirato una conclusione,non mi è stata riconosciuta la 104 perchè lavoro a tempo indeterminato,cosa che invece è stata data ad una mia amica,anche lei con S.M.disoccupata!!!
Per concludere vi dico che io e lei abbiamo la stessa percentuale d'invalidità,solo che lei non è stata sottoposta ad un interrogatorio al momento della visita,io davanti a 5 medici a lei invece è stato detto " lascia pure tutta la documentazione e ti arriverà l'esito direttemente a casa!!!!

domanda

sono un'operatore socio-sanitario dell'azienda sanitaria provinciale di cosenza......ho un contratto a tempo determinato che mi scade il 14 luglio....ho vinto un concorso all'osp sant'orsola malpighi bologna a tempo indeterminato...e sono costretto ad andare..ho la 104 per mio padre da 3 mesi, affetto da microcitoma polmonare, per chi non lo sapesse, un tumore tra i più feroci che ci siano...mi occupo totalmente di tutto quello che riguarda visite,trasporto, insomma tutto quello che gli serve.........nonostante i 3 giorni al mese che dovrei prendere, per mia volontà, ne ho usufruito di 4in tre mesi, perchè, se riesco a conciliare lavoro e mio padre mi sembra giusto non prenderli.....solo che ora andando a bologna non so come fare per aiutarlo.....vorrei sapere come posso fare, se la legge mi permette di avvicinarmi, di trasferirmi..qui a cosenza, per stargli vicino...........per aiutarlo......grazie

destinazione legge 104

Domanda: L'insegnante avente i requisiti della legge 104 può essere trsferita presso un plesso distante tre km dalla sede centrale e da casa??

L 104

l'unica cosa che ha scatenato questa revisione è una guerra fra poveri.....un paese che ha perso la dignità, scatenando orde di cani rabbiosi contro chi usufruisce di poche ore al mese per accudire un parente che ha avuto la sfortuna di non essere in grado di svolgere le normali funzioni di vita giornaliere. Ma da che uomini e donne è composto un paese che non riconosce nel valore della solidarietà uno dei pilastri della convivenza civile. Certamente gli abusi ci sono ma non per questo bisogna penalizzare chi di questi tre miseri giorni ha bisogno come l'acqua, e non mi sembra che sia per questa ragione che le casse dello stato non sono in buone condizioni, chi vuol far credere il contrario o è in malafede oppure è un emerito imbecille. Bisognerebbe concentrare le forze su altri sprechi e spostare il fumo che ci buttano negli occhi non permettendoci di vedere realmente quello che stà accadendo....

info

Salve.
ho letto tutte le recensioni e molte di quelle lette mi hanno fatto ribollire il sangue nelle vene.
Non ammetto che chi usufruisce della legge 104 sia un fannullone o come citato più volte furbo.
Sono un ragazzo di quasi 38 anni e per colpa di terzi sono stato vittima di un grave incidente stradale 15 anni fa, con conseguente amputazione della mano dx.
ho una invalidità permanente pari all 80% e mi è stata riconosciuta la legge 104.

Mi rivolgo ai quei personaggi che hanno scritto in questo forum di non osare più a scrivere determinati aggettivi verso le persone che ne usufruiscono, vorrei far provare a loro cosa vuol dire utilizzare una sola mano da 15 anni e nonostante sia un impiegato arrivare a casa alla sera e riempirsi di antidolorifici e anti infiammatori perchè è troppo sollecitato l'arto sano. 3 giorni sono niente.
Collegate il cervello prima di esprimere pensieri.

coloro che se la prendono con

coloro che se la prendono con la 104, non intendono prendersela con coloro
che ne usufruiscono per giusti e consolidati motivi,per i quali 3 giorni sono poca cosa
enon bastano, certo ,a lenire i loro problegri: bensì con quelli
che ci sono e se ne guardano bene dall'intervenire che per avere la 104
hanno corrotto commissioni , e inoltre utilizzano i tre giorni per fare altro.
Ecco il ruolo dell'amministrazione ..... fare controlli incrociati e punire severamente
coloro che fanno parte di questi indegni. Di questo bisogna indignarsi e non delle
lettere di protesta di qualcuno.... Il nostro è un paese di furbi che studiano sempre
il modo di f. gli altri
Auguri a tutti coloro che stanno in condizioni di sofferenza . Gilberto

Non si parla dell'art. 21, ma

Non si parla dell'art. 21, ma dell'art. 33.
Sai quanti genitori vengono assistiti dalle badanti e i figli usufruiscono dei permessi mensili per andare a manifestazioni, dalla parrucchiera e per altre cose. Io dopo 30 anni devo cambiare scuola, perchè una collega usufruisce della legge 104 per la madre con un certificato provvisorio che dura da almeno 4 anni. Tutto questo non è giusto.

chiarimento

se glielo hanno dato ne ha diritto, anche se è provvisorio, scusa perchè non te la prendi tu sua madre, cosa vuol dire non è giusto? sicuramente tu sai cosa ha la madre quindi... spero tu non sia un insegnante, sarebbe illogico un commento simile!!! come faceva a spostarsi lei andando magari a 3o km ? parto sempre dal presupposto che la madre necessiti di assistena, cosa che non fai tu