Enrico Giovannini

E' stato Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali del governo Letta.

Il 30 marzo del 2013 viene chiamato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in un pool di "saggi" che avrebbero dovuto indicare le priorità per uscire dalla crisi economica e istituzionale. Precedentemente era stato chiamato dal premier Mario Monti per studiare il taglio dei costi della politica e la differenza fra gli stipendi dei parlamentari italiani e quelli del resto d'Europa.

È stato Presidente dell'Istat dal 4 agosto 2009 al 2013.
Dal gennaio 2001 al luglio 2009 è stato Chief Statistician e Director of the Statistics Directorate dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) di Parigi, dove ha disegnato e realizzato una profonda riforma del sistema statistico dell'Organizzazione, istituito il Forum Mondiale sulla "Statistica, Conoscenza e Politica" e lanciato il Progetto Globale sulla "Misurazione del progresso delle società".
Dal 2002 è professore di Statistica economica presso la Facoltà di Economia dell'Università di Roma "Tor Vergata". È inoltre autore di numerose pubblicazioni e membro d'importanti Comitati nazionali ed internazionali. È membro della Commissione sulla "Misura della performance economica e del progresso sociale" istituita dal Presidente francese Nikolas Sarkozy. È presidente del Global Council sulla "Valutazione del progresso delle società" istituito dal World Economic Forum .
Dal 1983 al 1989 è stato ricercatore presso l'Istat e dal 1989 al 1991 dirigente di ricerca presso l'Istituto Italiano di Studi sulla Congiuntura (ISCO). Tornato all'Istat, nel 1993 ha assunto la direzione del Dipartimento di Contabilità Nazionale e Analisi Economica, mentre nel 1997 è stato nominato Capo Dipartimento delle Statistiche economiche, dove ha ricoperto tale funzione fino al dicembre 2000.